Statuto - ASSOCIAZIONE DECIMO SOLIDALE

Associazione Decimo Solidale
“Ascolto, valutazione, programmazione ed esecuzione”
"Insieme si può "
Vai ai contenuti
STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE “DECIMO SOLIDALE”




COSTITUZIONE, SCOPO E COMPITI.

Articolo 1. E’ costituita l’Associazione “Decimo Solidale”, con sede in Via di Macchia Palocco n. 236 – Roma 00125. Essa è retta dal presente Statuto e dalle vigenti norme di legge in materia. A mezzo di specifica delibera del Consiglio Direttivo possono essere istituite diverse sedi operative e/o può essere modificata la sede legale ed operativa principale. L’Associazione non ha fini di lucro ed è apartitica. Esercita in via principale una o più attività di interesse generale per il conseguimento di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale in favore di terzi e della collettività, avvalendosi in modo prevalente delle prestazioni volontarie degli associati.
 

Articolo 2. SCOPO: evidenziare le problematiche del territorio del X Municipio di Roma, ponendo in essere “ASCOLTO, VALUTAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED ESECUZIONE”. Trattare anche argomenti di interesse comunale, regionale, nazionale ed internazionale.
 

Articolo 3. COMPITI: sensibilizzare la comunità per il recupero della normalità dei servizi e delle strutture, della dignità individuale, di diffondere il messaggio della solidarietà con la condivisione delle idee e delle possibili soluzioni per l’eliminazione delle diseguaglianze. L’Associazione svolge attività culturali e sociali, nonché quelle discipline ed attività di carattere educativo, pedagogico divulgativo e di promozione sociale, rispettando, ovviamente, i dettami delle leggi e dei regolamenti in vigore in materia di associazioni. L’Associazione potrà affiliarsi ad Enti Nazionali con finalità assistenziali riconosciute dal Ministero dell’Interno, adeguandosi e riconoscendo le finalità degli Enti stessi, anche in riferimento alla legge del “Terzo Settore”. La durata dell’Associazione è illimitata. Con la collaborazione di consulenti ed esperti esterni, l’Associazione provvederà a:

a. contribuire allo sviluppo culturale e civile dei cittadini ed alla sempre più ampia diffusione della democrazia e della solidarietà nei rapporti umani, nonché all’affermazione ed alla difesa delle libertà civili, individuali e collettive;
 
b. organizzare eventi, conviviali, manifestazioni sportive, convegni e dibattiti pubblici, corsi di formazione, concorsi, viaggi e centri di studio per la realizzazione dello scopo sociale;
  
c. avanzare proposte a Ministeri, Enti Statali e Pubblici, Forze Armate, Forze dell’Ordine, Protezione Civile, Comitati generici, Cooperative, Consorzi, Comitati di Quartiere, Società Culturali e Sportive ed altre forme di rappresentanza per promuovere e diffondere le finalità dell’Associazione;
 
d. promuovere attività didattiche rivolte agli Istituti Scolastici nel X Municipio per la ricerca e l’approfondimento delle tematiche inerenti alle attività istituzionali preposte, oltre che attivare le collaborazioni per l’esecuzione dell’”Alternanza-Lavoro”;
  
e. diffusione, promozione e pratica di ogni attività culturale, turistica, ricreativa e del tempo libero di conoscenza dei propri Soci, al fine di favorire i contatti fra gli stessi e per completare i programmi di formazione per attuare le iniziative dell’Associazione;
  
f. avvalersi di redazioni TV, Radio e carta stampata per le informazioni relative alle attività dell’Associazione. Diffondere informazioni per il tramite del Sito Sociale ed interscambio con tramite i “social”. Distribuzione sul Territorio di locandine annunciante gli avvenimenti proposti dall’Associazione, anche con la collaborazione di altre Istituzioni, Associazioni ed Enti promozionali le varie attività;
 
g. porre in essere azioni in aiuto e protezione di soggetti deboli, svantaggiati e meno abbienti con reperimento di derrate alimentari, vestiario, medicinali ed altro necessario presso le attività commerciali, per la successiva distribuzione agli interessati in possesso dei requisiti stabiliti dalle norme vigenti in tema di “povertà e di sussidio”, uniformandosi alle disposizioni relative al “Terzo Settore. Fornire la necessaria assistenza per il tramite dei propri Consulenti volontari nelle varie attività professionali:

h. le attività dell’Associazione e le sue finalità sono ispirate ai principi di pari opportunità tra donne e uomini e rispettose dei diritti inviolabili della persona;
 
i. argomenti di osservazione e trattamento, non solo nell’ambito territoriale:
 

 
FAMIGLIA – SANITA’ – SICUREZZA – ISTRUZIONE E RICERCA – LAVORO – ECONOMIA E FINANZA – DISABILITA’ – SPORT – TURISMO - SISTEMA IDROGEOLOGICO – POVERTA’ – TEMI DI INTERESSE NAZIONALE ED INTERNAZIONALE – CONTRO LA VIOLENZA AL GENERE UMANO ED ANIMALI – ECOLOGIA – DIRITTI CIVILI – GIOVANI – CENTRI DI INCONTRO – TRASPORTO – VIABILITA’ – SOCCORSO E PROTEZIONE CIVILE – DOVERI, DIRITTI E CONTRATTI DI LAVORO – RECUPERO SOCIALE PER INSERIMENTO NEL MONDO DEL LAVORO – PREVENZIONE E TUTELA DELLA SALUTE – IDONEITA’ STRUTTURE SCOLASTICHE E SPORTIVE – ASSEGNAZIONE LOCALI E SPAZI VERDI DEL DEMANIO – LEGALITA’ AMMINISTRATIVA E DIFESA DEL CITTADINO – COMMEMORAZIONE DI CADUTI APPARTENENTI ALLE FORZE ARMATE, FORZE DELL’ORDINE E PERSONE DEGNE DI NOTA, ANCHE A SEGUITO DI VIOLAZIONI DI PRINCIPI INTERNAZIONALI ED ATTENTATI.
 


 
Articolo 4. ASSOCIATI: appartengono alle seguenti categorie “ordinari, sostenitori ed onorari”. I soci ordinari avranno diritto di voto nelle assemblee, potranno rivestire cariche sociali e contribuiranno al pagamento di quote ordinarie e straordinarie. I soci sostenitori contribuiranno al versamento della quota ordinaria e, secondo disponibilità, anche a quelle straordinarie, senza diritto di voto nelle assemblee e non potranno rivestire cariche sociali. I soci onorari saranno nominati dal Consiglio Direttivo, ma non avranno diritto di voto nelle assemblee sociali e non potranno rivestire cariche sociali. Sia i soci sostenitori che quelli onorari potranno partecipare alle attività dell’Associazione e riceveranno tutte le comunicazioni societarie, come gli altri soci. Il numero dei soci ordinari è attualmente limitato al numero di 30 (trenta), salvo modifiche successive determinate dal Consiglio Direttivo. Il socio ordinario deve essere in possesso di spirito di servizio, orgoglio di appartenenza e deve ricercare la soddisfazione di svolgere l’attività a favore degli altri. Contribuire con la propria esperienza e capacità al conseguimento delle finalità dell’Associazione. Ogni socio riceverà copia del presente Statuto, a cui dovrà uniformarsi e rispettare. Altresì dovranno essere attuate le decisioni prese in sede di Consiglio Direttivo ed Assemblee ordinarie e/o straordinarie. Possono diventare soci i cittadini residenti o domiciliati nel territorio del X Municipio di ambo i sessi maggiorenni, con valutazione ed approvazione del Consiglio Direttivo. In caso di richiesta di ammissioni di soci non maggiorenni, sarà richiesto il rilascio del nulla osta da parte di chi esercita la patria potestà. Possono diventare soci ordinari, sostenitori ed onorari anche persone non residenti nel X Municipio, purchè di motivato ed utile interesse per l’Associazione, con l’approvazione del Consiglio Direttivo. Per la valutazione di ammissione a diventare socio ordinario, gli interessati dovranno compilare e presentare il modulo di richiesta di ammissione. Anche i soci sostenitori potranno redigere il foglio citato. Le informazioni richieste vengono ritenute utili proprio per il conseguimento dei fini sociali e godranno della legge sulla protezione della privacy. Le eventuali dimissioni vanno presentate al Consiglio Direttivo, che cercherà di dissuadere l’interessato e, comunque, conoscere le motivazioni che hanno indotto il socio a tale passo, al fine di intervenire adeguatamente in proposito. Non verranno considerate le richieste di ammissione a socio da parte di persone già appartenenti ad altre Associazioni similari alla nostra. Il socio, ordinario, onorario e sostenitore, potrà essere espulso con decisione ineccepibile del Consiglio Direttivo nel caso di comportamento non ritenuto degno, ma lesivo nei confronti dei componenti dell’Associazione, sia per azioni svolte all’interno che all’esterno dell’Associazione.
Il socio allontanato non potrà ricorrere ad altre sedi di giudizio. Il Consiglio Direttivo informerà gli altri soci in merito. Ogni attività svolta da parte di tutte le categorie dei soci sono da ritenersi volontarie e senza riconoscimento di eventuali rimborsi.

 
Articolo 5 – ORGANI SOCIETARI – ASSEMBLEE - Possono essere ordinarie e straordinarie. L’assemblea ordinaria viene convocata almeno una volta l’anno per:
 

a. esame ed approvazione del resoconto dell’attività svolta e per l’esame ed approvazione del consuntivo economico-finanziario svolto nel periodo dell’anno sociale;
 
b. per la nomina delle cariche sociali per l’anno sociale successivo;
 
c. possono essere convocate assemblee straordinarie, se richieste dal Presidente, dal Consiglio Direttivo, oppure dalla metà più uno dei soci ordinari. Lo svolgimento dovrà avvenire entro giorni 30 lavorativi dalla data di richiesta;
 
d. le convocazioni dovranno essere diramate almeno 20 giorni lavorativi prima della data di svolgimento, con indicazione della prima e seconda convocazione, oltre al luogo ed orario di inizio, con elencati gli argomenti all’ordine del giorno;
 
e. deliberare in merito a modifiche dello Statuto societario;
 
f.  in prima convocazione l’Assemblea, ordinaria o straordinaria, è regolarmente costituita con la presenza di almeno la metà più uno dei soci ordinari ed in regola con i pagamenti. In seconda convocazione l’Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è regolarmente costituita qualunque sia il numero degli intervenuti e delibera validamente a maggioranza assoluta dei voti dei soci presenti su tutti gli argomenti posti all’ordine del giorno. In caso di parità, il voto del Presidente dell’Assemblea, che coincide con il Presidente dell’Associazione (oppure suo sostituto), vale doppio;
 
g.  l’Assemblea, ordinaria o straordinaria, può deliberare lo scioglimento dell’Associazione. Le votazioni avverranno per alzata di mano. Il verbale viene redatto dal Segretario dell’Assemblea, con “minuta” scritta a mano. Al termine della riunione il Presidente farà rileggere il testo scritto e, dopo approvazione da parte dei presenti, controfirmato dal Presidente, dal Segretario e da un Socio nominato dai presenti, potrà subire qualche correzione nelle espressioni ma non nei contenuti ed essere distribuito dopo 10 giorni lavorativi dalla data di svolgimento della riunione.
 


 
CONSIGLIO DIRETTIVO – Il Consiglio Direttivo è composto dal Presidente, Vice Presidente, Segretario, oltre che da altri soci con incarichi che verranno successivamente nominati dallo stesso Consiglio Direttivo, oppure dall’Assemblea dei soci. Altri 6 soci ordinari, nominati consiglieri, faranno parte del Consiglio Direttivo. Le cariche sociali potranno essere confermate o potranno essere variate dall’Assemblea ordinaria o straordinaria. Il primo Consiglio Direttivo è formato dai soci fondatori. Il primo Presidente, socio fondatore, qualora non fosse confermato, assumerà la carica di Presidente Onorario e farà sempre parte del Consiglio Direttivo con diritto di voto, unitamente alla partecipazione alle assemblee sociali e con diritto di voto. Il numero dei consiglieri potrà subire anche un incremento di componenti. Successivamente, per il conseguimento di un’attività sociale migliorativa, potranno essere creati anche altri incarichi (ad esempio: tesoriere, addetto stampa e relazioni esterne, coordinatore attività….). Le deliberazioni del Consiglio Direttivo verranno adottate con il voto di maggioranza dei presenti. In caso di parità il voto del Presidente varrà doppio. Si riunisce almeno ogni due mesi, salvo altre necessità rappresentate dallo stesso Presidente, dal Consiglio Direttivo o almeno la metà più uno dei soci.
 

 
Compiti del Consiglio Direttivo:

a. redigere i programmi di attività sociale previsto dallo Statuto, sulla base delle linee approvate dalle Assemblee dei Soci (ordinarie o straordinarie) e su indicazioni del   Presidente dell’Associazione. Redigere il consuntivo dell’attività svolta, comprensiva del bilancio economico-finanziario relativi all’anno sociale trascorso;
 
b. prospettare le linee guida per l’attività dell’anno successivo. Nominare i componenti della commissione elettorale (componenti del Consiglio Direttivo e minimo altri 5 soci ordinari) per l’indicazione dei soci che potranno ricoprire le cariche sociali l’anno successivo;
 
c. deliberare sull’ammissione ed espulsione dei soci.
 
 
Il Presidente del Consiglio Direttivo e dell’Associazione rappresenta i soci a tutti gli effetti di fronte a terzi ed in giudizio, avendo la rappresentanza legale e la firma sociale. Sovrintende all’attuazione delle delibere del Consiglio Direttivo e delle Assemblee. In caso di suo impedimento, viene sostituito dal Vice Presidente.
 

 
DISPOSIZIONI FINALI
  
Articolo 6. Per qualsiasi controversia sorgesse, in dipendenza dalla esecuzione od interpretazione del presente Statuto e che possa formare oggetto di contenzioso, i soci si impegnano a non adire ad altra autorità oltre all’Assemblea dei soci. Quanto sopra è vincolante per il socio che è a conoscenza dello Statuto sociale;
 
Articolo 7. Per tutto quanto non previsto dal presente Statuto si fa rinvio alle norme di legge ed ai principi generali dell’ordinamento giuridico italiano ed alle norme e leggi per le Associazioni.




Roma, lì 26 luglio 2018

Firmato: i Soci fondatori, come da Atto Costitutivo.
Associazione Decimo Solidale
Organizzazioni no-profit per la tutela dei cittadini
C.F. 9798475058

Sede: Corso Regina Maria Pia n. 57  Ostia Lido - 00122  Roma (RM)

Tel.  3279797556    Mail ass.nedecimosolidale@libero.it



Privacy Policy
Cookie Policy
Dove siamo:
Torna ai contenuti